a Squadre nazionali

A Dortmund gli Azzurri hanno potuto festeggiare alla grande. © APA/afp / OZAN KOSE

Dopo un inizio strepitoso: l'Italia festeggia la vittoria dell'Europeo

Nonostante lo shock iniziale, l'Italia campione in carica ha iniziato il campionato europeo di calcio con una vittoria convincente. Alla fine, gli outsider dell'Albania hanno segnato un gol record, ma non è bastato per vincere.

La Squadra Azzurra ha vinto sabato 2-1 a Dortmund e ha compiuto il primo passo verso gli ottavi di finale del difficile Gruppo B. Giovedì l'Italia incontra la Spagna che ha iniziato bene anche il Campionato Europeo vincendo 3-0 contro la Croazia. Croazia e Albania, invece, sono già sotto pressione nello scontro diretto di mercoledì.


L'Italia ha dominato completamente gli sfavoriti davanti a 60.512 spettatori nello stadio tutto esaurito di Dortmund e ha subito un solo ritiro subito dopo il calcio d'inizio. Dopo una catena di errori nella difesa del quattro volte campione del mondo, Nedim Bajrami (1° minuto) ha segnato il gol più veloce nella storia del Campionato Europeo dopo 22 secondi portandosi in vantaggio. Alessandro Bastoni (11°) e Nicolò Barella (16°) hanno ribaltato la situazione, ma gli azzurri hanno sprecato numerose occasioni per il 3-1.


Bajrami con il gol più veloce agli Europei

1069 giorni dopo il trionfo di Wembley, il Campionato Europeo è iniziato molto male per i campioni in carica. Dopo una rimessa laterale sciatta del professionista dell'Inter Federico Dimarco, la difesa italiana è rimasta brevemente disorientata. Il professionista del Sassuolo Bajrami ha afferrato la palla e l'ha portata in porta per l'1-0 iniziale. Il centrocampista ha mandato in estasi le decine di migliaia di tifosi albanesi presenti sugli spalti con il gol più veloce nella storia del Campionato Europeo. I tifosi dell'outsider avevano già festeggiato la seconda partecipazione della piccola nazione agli Europei dopo quella del 2016 con parate automobilistiche nel centro di Dortmund poche ore prima della partita.



Il favorito ha preso bene lo shock iniziale e ha subito ripreso il controllo. Dopo dieci minuti il ​​difensore Bastoni realizza l'1-1, cinque minuti più tardi il collega dell'Inter Barella porta il pareggio sul 2-1. L'importantissimo centrocampista era stato alle prese nei giorni scorsi con un infortunio muscolare e si è ripreso solo poco prima dell'inizio del Campionato Europeo. L’Italia era ormai nettamente superiore. Davide Frattesi con un tiro sul palo (33'), Gianluca Scamacca (40') e Lorenzo Pellegrini (45'+2) hanno mancato il possibile 3-1.


Donnarumma assicura la vittoria

Agli albanesi, che nelle qualificazioni avevano almeno lasciato indietro Repubblica Ceca e Polonia, non hanno avuto le risorse e il coraggio per avvicinarsi più spesso pericolosamente alla porta del capitano azzurro Gianluigi Donnarumma. Tuttavia ogni avvicinamento al gol è stato applaudito con entusiasmo dai tifosi albanesi. E poiché l'Italia ha mancato anche il terzo gol decisivo nel secondo tempo, la partita è rimasta emozionante fino alla fine. Al 90', Donnarumma impedisce a Rey Manaj di realizzare il 2-2 e salva il titolo ai campioni in carica.




Commenti (0)

Completa le informazioni del tuo profilo per scrivere commenti.
Modifica profilo

Si deve fare loginper utilizzare la funzione commento.

© 2024 First Avenue GmbH