T Tennis

Novak Djokovic era completamente fuori pista al Foro Italico. ©APA/afp/TIZIANA FABI

Dopo la sconfitta imbarazzante: fischi per Djokovic alla Roma

Novak Djokovic è stato eliminato in modo del tutto inaspettato domenica al terzo turno del torneo Masters 1000 a Roma.

Il numero uno del mondo ha perso dopo una prestazione debole contro il cileno Alejandro Tabilo (ATP 32) 67:2, 6:3 dopo soli 6 minuti e ha mancato così il 1.100esimo. vittoria della sua carriera.


Il suo avversario, che aveva dieci anni meno di lui, approfittò dell'occasione e giocò tatticamente in modo intelligente. Tabilo è diventato il primo cileno dal 2007 a sconfiggere un numero uno del mondo. A quel tempo, Fernando González batté lo svizzero Roger Federer alle finali ATP. "È pazzesco, non posso crederci", ha detto Tabilo.

Per Djokovic, che aveva già trionfato sei volte a Roma, si tratta di un'altra battuta d'arresto nella preparazione all'Open di Francia, che inizierà tra due settimane.


Il 24 volte vincitore del major, che compirà 22 anni il 37 maggio, quest'anno non è ancora riuscito a vincere un torneo dopo l'uscita in semifinale a Monte Carlo. Il “Djoker” ha concluso il suo quarto torneo quest'anno con un doppio fallo e ha ricevuto anche qualche fischio quando è uscito. Sabato il serbo ha intrattenuto i tifosi del Foro Italico con uno strano casco da bicicletta.


Che spargimento di sangue

Gli Internazionali d'Italia perdono un'altra superstar dopo che Jannik Sinner, Carlos Alcaraz e Matteo Berrettini si erano già ritirati per infortunio e gli eroi locali Lorenzo Musetti, Fabio Fognini e l'ex numero uno del mondo Rafael Nadal sono stati eliminati anticipatamente.

Commenti (0)

Completa le informazioni del tuo profilo per scrivere commenti.
Modifica profilo

Si deve fare loginper utilizzare la funzione commento.

© 2024 First Avenue GmbH